Ligeia

LIGEIA. Quasi certamente gli antichi greci lo pronunciavano con la “g” dura, quella di “guerra” e di “guasto”. Quasi certamente. Non lo sapremo mai con esattezza.

Sappiamo bene, però, chi era Ligeia che, in greco, si scrive λιγεια o ΛΙΓΕΙΑ, se in maiuscolo. Ligeia è un personaggio della mitologia, una sirena, in particolare. E, tra le sirene, era quella con la voce più melodiosa!

Nella tradizione greca Ligeia è l'epiteto cioè l’aggettivo esornativo della Musa. Significa chiaro, limpido, sonoro, acuto, in riferimento al suono e alla voce. Platone, nel Fedro, mette in bocca a Socrate una duplice spiegazione circa l'attribuzione dell'epiteto alle Muse. La prima è che questo sarebbe dovuto alla qualità del canto che le Muse intonano.

La seconda è che l'epiteto derivi dal nome Lygies (Liguri), popolazione cui si attribuivano particolari doti musicali e canore. Questo popolo era tanto dedito alla musica che, in combattimento, mentre  una parte dell'esercito era impegnata nella battaglia, il resto cantava. Scartata, da noi, l’ipotesi che quella parte dell’esercito preferisse cantare piuttosto che correre il pericolo di prendere sonore legnate in battaglia, resta l’altra: i Liguri erano talmente bravi come musici e canterini, che con la loro musica riuscivano a conferire una tale forza ai combattenti da permettere loro di prevalere, anche in numero ridotto.

Con queste premesse, non potevamo chiamarla diversamente, la nostra Orchestra. E se è vero che gli antichi naviganti correvano il rischio di rimanere paralizzati sentendo cantare le sirene, posso garantire che ΛΙΓΕΙΑ, L’ORCHESTRA GIOVANILE DEL PONENTE LIGURE, con le sue armonie, è sulla buona strada.

Ligeia - Orchestra Giovanile del Ponente Ligure